Articles

3 modi per navigare nel paesaggio MarTech

All’inizio di questa settimana, la grande conferenza sulla tecnologia di marketing (MarTech) ha attraversato San Francisco, dando agli esperti di marketing e ai tecnologi un senso di soluzioni nuove e future, e quali tecnologie stanno veramente resistendo alla prova del tempo.

Ogni anno, quando arriva questo periodo, personalmente non vedo l’ora di vedere la supergrafia aggiornata di Scott Brinker sul Marketing Technology Landscape.

MarTech Super Graphic

E ogni anno, mentre guardo il grafico e passo al setaccio il panorama, passo attraverso una serie di emozioni (e quest’anno non ha fatto eccezione, con il numero di soluzioni MarTech che ha raggiunto 3.874):

  • Eccitazione: Wow, questa è una bellissima visualizzazione del nirvana tecnologico. Lo adoro! Guarda tutte queste nuove aziende con nuove offerte interessanti. E Scott ha fatto un grande lavoro di categorizzazione delle migliaia di aziende in un modo molto elegante e organizzato.
  • Orgoglio: MarTech è reale. Il marketing ha fatto molta strada e sono così orgoglioso che quest’area di business stia ricevendo l’investimento e l’attenzione che merita. Diversi anni fa, questo sarebbe sembrato come alcuni piselli verdi su un grande piatto bianco, ma oggi, è un pasto soddisfacente – completo di mentine quando hai finito di mangiare.
  • Panico: Caro Dio, ho davvero bisogno di conoscere tutte queste aziende? Sono un marketer incompetente se non sto usando tutti gli “ultimi e più grandi”? Come farà il mio budget a sostenere un altro strumento – e chi nella mia squadra gestirà questa cosa? Queste preoccupazioni sono reali. È già abbastanza difficile venire in ufficio ogni giorno e lavorare sui tuoi compiti quotidiani, ma sempre di più, i marketer sono sfidati ad essere un aficionado del paesaggio tecnico in cima, e questo viene da qualcuno che lo ama!
  • Calmo, freddo e raccolto: Ok, stai calmo. Ho tutto sotto controllo e ho bisogno di rilassarmi.

È facile rimanere bloccati in una qualsiasi fase del viaggio emotivo, è fondamentale continuare ad andare avanti. Mentre si potrebbe scrivere un intero libro su come dare un senso a tutte le soluzioni MarTech, manteniamo le cose semplici per lo scopo di questo blog. Seguite questi tre passi per navigare nel panorama MarTech in continua evoluzione:

Costruite una solida base

È fondamentale avere alcune soluzioni principali che rappresentano le fondamenta della vostra “casa”. Un buon modo per pensare a questo è capire quale sarà la vostra fonte di verità o sistema di registrazione per le vostre funzioni chiave. Per molte aziende, questo è spesso il vostro sistema di automazione del marketing, il database dei clienti/CRM e il sistema di gestione dei contenuti (CMS).

Questo è un punto ovvio, ma assicuratevi di mettere energia e pensiero in questo progetto. Gli strumenti che mettete in atto qui sono fondamentali per essere impostati correttamente. Per esempio, capite il vostro flusso di dati, le regole e i processi di igiene dei dati. Comprendete le API e ciò che è veramente out-of-the box rispetto alla necessità di portare un team per completare la vostra integrazione. È anche utile connettersi con altre aziende simili alla tua per vedere cosa hanno fatto bene e male – in sostanza, imparare dai loro successi ed errori.

2. Capire dove sei e dove stai andando

Devi sapere qual è lo stato attuale del tuo business e dove hai intenzione di andare. La maggior parte delle aziende sta cercando di crescere, quindi assicuratevi di considerare questo mentre valutate nuove soluzioni. È fondamentale pensare a strumenti che cresceranno con voi, in modo da non dover strappare e sostituire ogni due anni. Alcune soluzioni sono eccellenti per le piccole imprese, ma poi raggiungono rapidamente i limiti reali.

Un altro obiettivo importante è capire le esigenze rispetto ai desideri. Che cosa è mission-critical per il vostro business? Se il marketing dei clienti e i referral sono importanti, potreste aver bisogno di un software per guidare l’advocacy. Oppure, se questo è nel vostro futuro, costruite il vostro stack sapendo che questo potrebbe essere un’aggiunta per il prossimo anno.

Evitare un ‘Frankenstack’

Alcuni di voi potrebbero aver visto ciò che è comunemente indicato come un “Frankenstack”, un insieme di strumenti individuali isolati che un’organizzazione cerca di far funzionare insieme e alla fine risulta in un pasticcio caldo. Può succedere ai migliori marketer, e spesso accade a causa di una rapida crescita e una mancanza di pianificazione o decisioni impulsive (“Ehi, possiamo usarlo qui!”). È doloroso per l’IT, ed è doloroso per i marketer. Quando questo accade, è spesso più lungo e costoso da risolvere. La chiave qui è avere un piano, coinvolgere l’IT, ed essere onesti sulle risorse necessarie per mantenere e gestire le soluzioni. Questa ponderatezza risparmierà un sacco di dolore in futuro.

Il mare in continua evoluzione delle soluzioni MarTech può essere schiacciante, ma con il giusto piano in atto, si può capire come valutare le nuove soluzioni ed evitare di essere spazzati via da “nuovi oggetti luccicanti”.

Hai controllato la nuova Supergrafia del panorama tecnologico di marketing? Quali altri consigli hai per valutare queste soluzioni per trovare quella più adatta al tuo business?