Articles

Cosa devi sapere sui tuoi “Mi piace” su Tinder

Quando Tinder è stato lanciato nell’autunno del 2012, ha offerto qualcosa che non avevamo mai visto prima su app o siti di incontri: La possibilità di passare il dito a sinistra o a destra sui profili – a destra se si è interessati e a sinistra se non lo si è. In questo modo, la ricerca di un appuntamento lo ha reso più simile a un gioco rispetto ad altre app prima di esso (anche se altre app che sono seguite si sono unite alla rivoluzione dello swiping). Se non ti sei ancora iscritto a Tinder, lascia che ti dica che lo swiping è terapeutico. Anche se non chiedetemi perché. Puoi strisciare a sinistra (o a destra) ovunque e dappertutto, godendoti la bizzarra soddisfazione che ne deriva.

Forse la soddisfazione ha qualcosa a che fare con la qualità di gioco di Tinder o semplicemente perché c’è qualcosa di intrigante nel guardare immagini di persone con gli stessi occhi con cui si guarderebbe un catalogo. Sai subito se vuoi comprare quel vestito, così come sai subito che Mr. Dad Jeans non fa per te.

Ma a parte i dad jeans, ciò che è davvero importante è quanti like ti sono concessi su Tinder ogni 12 ore perché, come tutti sappiamo, non esiste una quantità illimitata di qualcosa che sia divertente.

Che cos’è un “like?”

Ashley Batz per Bustle

Che cos’è un like? Semplicemente, è uno swipe a destra su qualcuno. Mentre scorri ogni persona, come se sfogliassi gli ultimi numeri di Vogue, invece di piegare l’angolo di una pagina che ti piace, scorri verso destra. La ragione per cui qualcuno potrebbe strisciare a destra può variare. Forse è perché la persona è davvero attraente. Forse non è perché si presentano, cioè sono divertenti ed eccentrici, facendoli risaltare sopra gli altri. O forse, se sei davvero fortunato, hanno lo stesso oscuro vinile 7 pollici di qualche band altrettanto oscura.

D’altra parte, uno swipe a sinistra significa che non sei interessato. Di nuovo, questo potrebbe essere per qualsiasi altra serie di ragioni. Come forse la persona in questione non sa “tuo” per “sei”, o pensa che i Nickelback siano di gran moda. Ma è quella strisciata a destra che solidifica il fatto che ti piace qualcuno, che sei decisamente interessato, e che ora stai per passare qualche giorno sperando che ti risponda con un “mi piace” – come facevamo tutti al liceo, ma senza la comodità di un’app. Se lo fanno, allora siete abbinati.

Un Super Like significa che sei davvero interessato. A differenza dei “mi piace”, i potenziali partner possono vedere se gli hai messo un Super Mi Piace. Puoi fare il Super Like a qualcuno strisciando verso l’alto.

Quanti “mi piace” ricevi su Tinder ogni 12 ore?

Screenshot via Tinder

Onestamente, non molti: 100. Beh, in teoria, non sono molti, specialmente se vivi in un posto dove le persone attraenti, interessanti, fighe, del tipo OMG-quella-persona-ha-un-tatuaggio-squalo superano il numero di quelle ovviamente noiose, abbastanza poco fighe, senza tatuaggi di squali. Oppure, se vi capita di essere una di quelle persone che crede fermamente che ogni persona su Tinder potrebbe essere la vostra prossima grande opportunità d’amore. È in questi casi, che 100 likes non sono davvero abbastanza.

Una volta raggiunti i 100, apparirà un avviso che ti dirà che hai finito i like e che ne avrai altri tra 12 ore. Il che, a seconda di quanto velocemente vorresti procurarti la tua prossima avventura, l’avventura di una notte o il più grande amore, può sembrare lungo e troppo lontano. È per queste persone impazienti che, una volta raggiunti i 100 like, c’è un conto alla rovescia per quando si potrà tornare a scorrere di nuovo a destra. Nel frattempo, cosa si fa? Cucinare la cena? Guardare Netflix? Inviare ai tuoi amici brutte battute? Fare un pisolino? Qualsiasi cosa serva per far passare quelle 12 ore.

O, se hai zero pazienza e vuoi tutto ora, ora, ora, Tinder ti darà la possibilità di fare un upgrade una volta raggiunti i 100 likes. Il che mi porta a…

Puoi avere più “mi piace”?

Ashley Batz per Bustle

Ma ti costerà, ovviamente. Perché niente nella vita è gratis; nemmeno cercare di trovare un partner a breve o lungo termine. Hai un paio di opzioni. Se ti iscrivi a Tinder Plus, allora avrai una quantità illimitata di like. Ciò che questo significa davvero è che puoi passare i tuoi giorni e le tue notti a scorrere via la tua vita – letteralmente – per $9.99 al mese se hai meno di 30 anni, $19.99 se sei oltre. Un piccolo prezzo da pagare per qualcuno che cerca, idealmente, di essere protagonista della sua prossima commedia romantica. Ma, ehi, nessuno ha detto che trovare “quello giusto”, per un’ora o per tutta la vita, sia facile. Non sono sicuro del perché le persone oltre i 30 anni debbano pagare il doppio, come se il primo capello grigio a 28 anni non fosse una punizione sufficiente con tutta la storia dell’invecchiamento, ma è così e basta.

Ma ne vale la pena?

Hannah Burton per Bustle

Questa è un’ottima domanda e non posso rispondere per nessuno. Questa è totalmente una tua decisione se vuoi fare l’upgrade o meno, perché 100 likes ogni 12 ore non sono sufficienti. Se hai i 10 o 20 dollari in più da spendere al mese nella ricerca dell’amore, del sesso o di qualcosa nel mezzo, allora sicuramente. Soprattutto se la tua carriera non ti dà l’opportunità di incontrare potenziali partner e sei oltre la scena del bar per cercare di trovare qualcuno con cui uscire.

Ma se Tinder è solo qualcosa di divertente che fai perché sei curioso, ti piace scorrere avanti e indietro, o sei dipendente da Tinder – come la scienza ha suggerito può effettivamente accadere ad alcune persone – o, come nel mio caso, è il massimo esercizio che faccio a settimana perché non sono un fan della palestra, allora fare questo investimento mensile potrebbe non essere la scelta più saggia. Voglio dire, pensate a cosa potete fare invece con quei soldi, a quali altre cose più importanti – come pizza e vino – i vostri soldi possono essere destinati. Di nuovo, è totalmente la tua chiamata, il tuo denaro e la tua vita amorosa. Nessuno può prendere la decisione per te, ma tu.

Questo post è stato originariamente pubblicato il 4 giugno 2016. È stato aggiornato il 3 giugno 2019.