Articles

Crescere un bambino vegano

Di Helen Crawley

Cos’è una dieta vegana?

Un vegano è solitamente definito come qualcuno che mangia solo una dieta a base vegetale. I vegani evitano di mangiare carne, pesce, latte, uova e qualsiasi altro cibo o ingrediente che provenga dall’uccisione di un animale o da pratiche agricole che portano a morte o sofferenza inutili. Questo include il miele e gli alimenti che contengono ingredienti come la gelatina o i grassi animali, così come gli additivi di origine animale.

I primi sei mesi

Si verifica spesso che le famiglie che scelgono di crescere il loro bambino con una dieta vegana scelgono di allattare al seno, se possono. Attualmente non ci sono formule per bambini vegani sul mercato nel Regno Unito – anche se non contengono ingredienti di origine animale (per esempio, la fonte proteica è dalla soia o da proteine vegetali idrolizzate), la vitamina D che viene aggiunta sarà stata ricavata dalla lanolina di lana di pecora. Le formule a base di proteine di soia non dovrebbero essere date ai bambini sotto i sei mesi, a meno che non siano sotto controllo medico.

La principale bevanda a base di latte raccomandata per tutto il primo anno del bambino è il latte materno, ma se le famiglie scelgono di usare una formula per bambini, si raccomanda una prima formula a base di siero di latte (che non sarà vegana).

I secondi sei mesi

Dai sei mesi, i bambini sono solitamente pronti per lo sviluppo di cibi solidi per integrare le loro pappe a base di latte. Nel primo anno, la bevanda principale dovrebbe rimanere il latte materno o il latte artificiale. Il latte di soia non zuccherato e arricchito di calcio, il latte di noci, il latte d’avena o di cocco possono essere usati in cucina (per esempio, per ammorbidire il purè di patate o fare salse), ma non come bevanda principale del bambino.

È importante non dare latte di riso ai bambini sotto i cinque anni, perché è stato dimostrato che contiene tracce di arsenico, e supererebbe la loro dose giornaliera tollerabile.

Alimenti da offrire a partire dai sei mesi

Se stai pensando di far crescere il tuo bambino o la tua bambina con una dieta vegana, devi assicurarti che riceva un’ampia varietà di alimenti per fornire l’energia e le vitamine di cui ha bisogno per la crescita. Controlla con il tuo visitatore della salute circa gli integratori vitaminici raccomandati che dovresti offrire nel primo anno di vita – raccomandiamo che tutti i bambini allattati al seno ricevano un supplemento di vitamine A, C e D dai sei mesi di età, ma i bambini vegani possono anche beneficiare di un supplemento di iodio e vitamina B12.

I primi alimenti per i bambini vegani dovrebbero includere verdure, patate, cereali (come polenta, porridge, orzo perlato, quinoa, miglio), legumi, tofu, noci macinate, semi e frutta.

Le proteine sono necessarie per la crescita e per mantenere e riparare i tessuti del corpo, così come per produrre enzimi che controllano molte funzioni del corpo. I neonati vegani hanno bisogno di una buona varietà di cibi proteici, come piselli, fagioli, lenticchie, fagioli di soia, tofu, yogurt di soia, burro di noci e semi, così come cibi di cereali e granaglie. I legumi sono ottimi primi alimenti da offrire perché possono essere schiacciati facilmente e forniscono una varietà di sapori e consistenze.

Altri nutrienti importanti da considerare

Il ferro è essenziale per molte funzioni del corpo – è importante che i bambini ne ricevano quantità adeguate durante i secondi sei mesi per evitare di diventare carenti di ferro. Questo può portare ad una ridotta resistenza alle infezioni, perdita di appetito e anemia da carenza di ferro nei primi anni, che può avere un impatto sulle prestazioni intellettuali e sul comportamento dei bambini. È importante offrire una buona gamma di alimenti che contengono ferro, non appena vengono introdotti cibi solidi.

Le fonti vegane di ferro includono: cereali integrali, legumi (come piselli, fagioli e lenticchie), noci e semi, verdure a foglia verde, tofu, frutta secca e cereali da colazione fortificati (se questi cereali sono anche fortificati con vitamina D, ricordatevi di controllare che la fonte sia accettabile per i vegani).

Può essere difficile ottenere abbastanza ferro in una dieta vegana, e se un bambino ha un piccolo appetito allora le famiglie dovrebbero chiedere consiglio sui tipi di alimenti fortificati che potrebbero voler introdurre man mano che l’assunzione di cibo aumenta. L’assorbimento del ferro può essere migliorato se cibi o bevande ricchi di vitamina C vengono consumati allo stesso tempo. Il ferro proveniente da fonti vegetali è meno biodisponibile (il che significa che il corpo non può assorbirlo così facilmente) rispetto a quello proveniente da fonti animali, quindi tutto ciò che si può fare per migliorare il suo assorbimento, meglio è.

Lo zinco è necessario per il funzionamento di ogni organo del corpo – gioca un ruolo importante nel metabolismo dei macronutrienti (come proteine, grassi, carboidrati e così via) nella salute immunitaria, nell’utilizzo della vitamina A e nella guarigione delle ferite. Come il ferro, lo zinco da fonti vegetali è meno biodisponibile dello zinco trovato in fonti animali, quindi è importante assicurarsi che i bambini vegani abbiano alimenti ricchi di zinco su base giornaliera. Questi includono: legumi, cereali integrali, germe di grano, tofu, semi e burro di noci.

Il fabbisogno di calcio nei bambini è molto più alto di quello degli adulti per la costruzione e il mantenimento di ossa e denti, per la salute del sistema nervoso e la funzione muscolare. La maggior parte dei bambini riceve la maggior parte del calcio dal latte materno o dal latte artificiale, ma è importante che i bambini vegani si abituino a buone fonti non casearie di calcio nella loro dieta. Queste includono latte di soia, di mandorla, d’avena o di cocco arricchito di calcio, tofu, verdure a foglia verde, legumi, mandorle macinate, tahini, fichi e semi, nonché alimenti a base di cereali.

Lo iodio è essenziale per la funzione della ghiandola tiroidea, che regola il metabolismo del corpo (influenzando la frequenza cardiaca, la temperatura corporea e come il corpo utilizza l’energia dal cibo) ed è anche importante per lo sviluppo del cervello. Ci sono poche buone fonti vegetali di iodio e alle famiglie può essere consigliato di offrire un integratore man mano che i neonati e i bambini si abituano a diverse fonti di cibo. C’è dello iodio negli alimenti a base di cereali, nelle noci e in alcune verdure, ma la quantità può essere variabile. È importante essere consapevoli che l’alta quantità di iodio che si trova in alcune verdure marine, come le alghe, può essere dannosa. I vegani dovrebbero usare solo una piccola quantità di verdure di mare che sono note per avere un consistente contenuto di iodio, per esempio: nori, wakame e arame. Molte bevande a base di latte vegetale sono fortificate con iodio e queste possono essere usate utilmente in cucina.

La vitamina B2, o riboflavina, è particolarmente importante per il cervello e il sistema nervoso e per il nostro metabolismo. Nel Regno Unito, la maggior parte della riboflavina si ottiene dai prodotti lattiero-caseari e quindi i bambini vegani devono assicurarsi di avere una buona varietà di fonti alternative – queste includono germe di grano, lievito nutrizionale, legumi, burro di mandorle o mandorle macinate, avocado, funghi e verdure a foglia verde. La maggior parte dei latti non caseari non zuccherati fortificati con calcio, come il latte di noci o di soia, contengono riboflavina – solo 300 ml di latte non latte fortificato non zuccherato forniranno l’80% della riboflavina giornaliera di cui ha bisogno un bambino da 1 a 4 anni.

La vitamina B12 è necessaria per la sintesi delle proteine, la produzione di globuli rossi e la funzione del sistema nervoso. La carenza può portare alla perdita di energia e di appetito. La vitamina B12 si trova quasi esclusivamente nei prodotti animali – le uniche buone fonti per i bambini vegani sono quelle fortificate con vitamina B12. L’estratto di lievito è anche una buona fonte di vitamina B12 e alcune creme senza latte sono fortificate. Il lievito nutrizionale fortificato con vitamina B12 può essere un utile sostituto del formaggio nelle ricette.

È possibile per un bambino ottenere tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno da una buona e varia dieta vegana e dal latte materno, ma è anche importante prendere qualsiasi integratore raccomandato dal tuo visitatore della salute. Tuttavia, il primo anno di vita è un’importante finestra di opportunità per introdurre una vasta gamma di alimenti, e quando il bambino raggiunge i 12 mesi sarà dipendente dal cibo per la maggior parte della sua energia e dei suoi nutrienti.

Per ulteriori consigli e informazioni utili, visitare:

www.firststepsnutrition.org/